Blog

Gli articoli pubblicati dallo staff AloeSalute.bio

Perché l'Aloe Vera Forever è la migliore al mondo?

Perché l'Aloe Vera Forever è la migliore al mondo?

Spesso mi ritrovo a parlare con le persone di Aloe Vera Forever Living e la domanda che mi viene rivolta con maggior frequenza pone l’accento sul perché sia opportuno preferirla rispetto a tutti i prodotti a base di aloe facilmente reperibili in commercio.

La risposta non è univoca e in questo breve articolo ho deciso di soffermarmi brevemente su taluni punti che reputo indispensabili al fine di comprendere a pieno la qualità dei prodotti Forever.

Da quanto tempo opera l’azienda?

La Forever Living Products opera a livello mondiale, in 150 nazioni, da quasi 40 anni.

Quale specie di aloe viene impiegata rispetto alle oltre 400 esistenti?
La Forever Living, (come le più note aziende di aloe italiane) utilizza l’Aloe Vera denominata Barbadensis Miller per i suoi principi e qualità benefiche comprovate.

Quale metodo di coltivazione e fertilizzazione viene utilizzato?
La Forever Living coltiva le piante di aloe unicamente in quei luoghi che garantiscono le migliori condizioni climatiche e di esposizione al sole: Repubblica Dominicana e sud del Texas. Inoltre, nelle piantagioni Forever, pecore e capre pascolano liberamente, così da poter eliminare in modo naturale le erbacce fornendo al contempo un fertilizzante naturale. Queste pratiche permettono all’Aloe di crescere in modo rigoglioso senza comprometterne la qualità e/o l’ambiente in cui cresce.

Quanto tempo trascorre dalla raccolta all’imbottigliamento?
La raccolta delle foglie di aloe avviene unicamente a mano ad opera degli agricoltori Forever, i quali, entro poche ore, le portano negli stabilimenti di lavaggio e lavorazione al fine di fornire il più fresco e puro gel di Aloe.

Come viene lavorata l’aloe Forever?
Le foglie di aloe vera vengono per prima cosa lavate e successivamente “sfilettate” a mano per privarle del coriaceo rivestimento verde. Successivamente ne vengono stabilizzate le proprietà nutritive attraverso metodi naturali e l’aloe così preparata viene immagazzinata all’interno di speciali contenitori che ne impediscono, prima dell’imbottigliamento, il deterioramento dovuto all’esposizione all’aria e alla luce. Per la coltivazione e la raccolta delle foglie di aloe la Forever Living si avvale di personale locale, mantenendo la proprietà delle piantagioni al fine di non affidare la produzione ad aziende esterne.

Quanta aloe c’è nei prodotti che acquisto?
Secondo lo IASC (International Aloe Science Council), soltanto l’aloe la cui concentrazione supera il 95 % si può denominare “GEL DI ALOE VERA DA BERE”. L’aloe Forever Living pura (art. 15) è concentrata al 96,239 % e si può quindi considerare gel nonostante ovviamente abbia una consistenza liquida e bevibile.
Dal 95 % al 50 % di quantità di aloe per litro, si parla di “succo di aloe”.
Sotto il quantitativo minimo del 50 %, si parla di “bevanda all’aloe vera. La percentuale di concentrazione dell’aloe Forever Living è riferita sia alla parte liquida, sia al gel più polposo e non induce erroneamente l’acquirente a considerare che ci sia una doppia concentrazione di aloe (del liquido + del gel), in quanto la concentrazione viene calcolata senza distinzione tra parte liquida e parte più compatta.

L’aloe vera gel da bere contiene parti verdi della foglia?
No, nelle bottiglie di aloe vera gel Forever non troverete mai pezzi di parte verde della foglia (come spesso avviene nei prodotti di altre marche), ma solo la sospensione polposa del gel insieme alla parte più liquida. La parte verde della foglia, che contiene le maggiori concentrazioni di aloina, viene sfilettata manualmente ed eliminata in quanto responsabile di eventuali controindicazioni e sgraditi effetti collaterali.

L’imballo protegge il prodotto da fonti luminose?
Si, la bottiglia utilizzata dalla Forever trattiene tutta la freschezza del prodotto in quanto non lascia entrare alcuna fonte luminosa al suo interno. E’ prodotta inoltre in materiale ricavato dalla fibra del mais e non contiene plastica e materiali provenienti dalla lavorazione del petrolio. L’impossibilità di far arrivare la luce al prodotto è la ragione per la quale, il suo unico conservante (il sodio benzoato) non si altererà mai trasformandosi in sostanza tossica e cancerogena (come il benzene).

L’aloe Forever possiede le certificazioni IASC?
L’aloe Forever è tra le poche in commercio ad essere controllata e certificata dallo IASC (Organismo internazionale e indipendente di controllo dei produttori di aloe vera).

L’aloe contiene glutine?
L’aloe da bere della Forener Living non contiene glutine, quindi è adatta anche per i celiaci.

L’aloe imbottigliata è realmente pura l 100%?
Sì, l’aloe Forever si può considerare “pura al 100%” in quanto non è stata diluita con acqua e l’acqua non è presente nella lista dei suoi ingredienti.

Può essere consumata dai vegetariani e vegani?
Si, è adatta a vegetariani e vegani e non contiene né latte, né tracce di lattosio. (Non contiene neanche coloranti).

Quanti e quali conservanti vengono utilizzati?
L’aloe vera gel Forever Living è senza timore di smentita l’aloe più pura e dal minor contenuto di conservanti nel mercato. Viene utilizzato unicamente il sodio benzoato, a differenza di altre marche di aloe sul mercato che impiegano il sodio benzoato in aggiunta al sorbato di potassio. Il sodio benzoato rimarrà stabile, salutare ed efficiente anche nel tempo, in quanto non verrà mai colpito da fonti luminose grazie alla bottiglia scura che protegge dalla luce!

In quali quantità sono contenuti i polifenoli nell’aloe Forever?
Da studi di laboratorio è emerso che l’aloe Forever Living ne possiede circa 4.490 mg per litro.

Maschera per capelli all'Aloe Vera
Lo scioccante effetto delle tossine sul tuo organi...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

L'articolo non è ancora stato commentato
Già registrato? Login qui
Ospite
Sabato, 21 Ottobre 2017